BRUFOLI SOTTOPELLE

 

I brufoli sottopelle sono un inestetismo molto comune nei ragazzi in preadolescenza e adolescenza.  

Si tratta di comedoni chiusi, cisti acneiche o noduli che si formano a livello profondo, possono essere molto grandi e accompagnati da arrossamento, gonfiore e dolore oppure molto piccoli ed essere percepiti in una maniera minima. Si manifestano singolarmente oppure in gruppo soprattutto nella zona T del viso, schiena, torace, cosce, glutei. 

 

         

 

LE POSSIBILI CAUSE SONO: 

Squilibrio ormonale 

Eccessiva produzione di sebo 

Pulizia non accurata o utilizzo di prodotti aggressivi 

Strato corneo ispessito

Reazioni allergiche 

Periodi stressanti 

Alimentazione non equilibrata, ricca di grassi, zuccheri, consumo eccessivo di alcool, fumo 

 

COSA POSSIAMO FARE? 

SKINCARE VISO:  

E’ importante mantenere la pelle pulita, andare a purificare e idratare.  

Tre step fondamentali sono: detergere con un prodotto delicato che contenga attivi purificanti I’M STRONG, trattare con elixir-siero ad azione antibatterica, lenitiva, idratante I DESERVE LOVE. 

Se i brufolini si presentano grandi, arrossati e dolorosi esfoliare una volta in settimana, se si presentano piccoli e non arrossati si può esfoliare anche due volte in settimana TODAY IS MY DAY.   

 

SKINCARE CORPO: 

Lavarsi giornalmente utilizzando un docciaschiuma neutro, delicato. Applicare sulla zona interessata una crema specifica antibatterica, lenitiva e idratante I TRUST MY HEART subito dopo la doccia. Esfoliare una volta in settimana con uno scrub delicato. Utilizzare indumenti puliti, preferire materiali naturali come cotone e lino, cambiare regolarmente il pigiama. 

 


Consigli

Non provare a schiacciare i brufoli, data la loro profondità c’è un alto rischio di lasciare cicatrici permanenti. Evita di sfregare e toccare la zona colpita con le mani. 

Cerca di mangiare in maniera equilibrata e bere molta acqua durante il giorno. 

Cerca di gestire lo stress facendo attività che ti rendono seren@.🩷

 

Se la situazione persiste è opportuno rivolgersi ad un dermatologo.   

 

 

 

Torna al blog

Linea pelli impure

1 su 4